top of page

Nuove strategie per navigare nell'incertezza


Il periodo che stiamo attraversando è caratterizzato da Volatilità, incertezza (Uncertainty), Complessità ed Ambiguità (VUCA) e per "navigare" in questo oceano è necessario affinare le strategie.

Sicuramente tutto quello che è stato fatto finora non è più valido, "abbiamo sempre fatto così" oggi è addirittura controproducente, il rischio è di andare in default.

La domanda è: quali metodi utilizzare?

Bisogna sicuramente essere molto flessibili, procedure rigide, piani "ingessati" non possono essere più utilizzati, la struttura aziendale deve potersi adattare in tempi brevi a seconda delle necessità. Avere dei piani che coprano vari scenari è uno degli strumenti ed inoltre diventa fondamentale avere un "mindset" per la gestione dell'incertezza, ossia tutte le persone che lavorano in azienda hanno un'apertura mentale pronta ai cambiamenti repentini, che addirittura vanno verso il cambiamento.

Le persone che lavorano in azienda, inoltre, devono essere pronte a gestire emozioni forti, dalla gestione dello stress, alla gestione delle pressioni e delle emozioni che ne derivano. Questo aspetto, finora sottovalutato, in realtà è l'arma vincente. Il che non significa "azzerare" le emozioni, anzi il contrario: utilizzare le emozioni come nuova energia da canalizzare laddove è necessario.

Un altro strumento da considerare è l'autonomia del pensiero, ossia essere liberi da condizionamenti, credenze, limitazioni imposte da altri. La libertà di scelta e di decisione è fondamentale, e spesso non ci rendiamo conto di quanto, invece, siamo condizionati da altri. Un esempio semplice: spesso sento dire:"ormai, alla mia età, non posso più cambiare, sono fatto così, non ci posso fare niente....". Questa è tipicamente una convinzione che limita la nostra vita, mentre invece (scientificamente provato) a qualunque età si può decidere di cambiare qualunque parte di noi, qualunque pensiero, qualunque abitudine, basta SCEGLIERE E DECIDERE di farlo. Questo genere di convinzione, che magari ci è stato inculcato fin da piccoli, limita tantissimo la nostra crescita personale. Ci sono tantissime convinzioni e credenze che ci portiamo appresso, imparate con l'educazione, con l'esperienza, con regole imposte dalla società e dall'ambiente, che ci portiamo appresso e che ci limitano e magari non ne siamo pienamente consapevoli.

Ricordiamoci: l'azienda è costituita da PERSONE e quindi diventa fondamentale conoscere questi aspetti per poterle supportare nella loro evoluzione. L'imprenditore, oggi, è chiamato a far diventare l'ambiente di lavoro un luogo in cui le persone stanno così bene che danno il loro massimo potenziale, si sentono realizzate e contribuiscono attivamente alla crescita dell'azienda stessa. E l'azienda prospera di conseguenza e naviga al meglio tra le onde dell'incertezza.

Sara Chen.

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page